martedì 25 aprile 2017

Bimbola a Parigi ♡


Bimbola desiderava da tempo tornare a Parigi, una città magica, romantica ed elegante.
Passeggiando per le sue strade sembra che il tempo si sia fermato alla Belle Epoque con i suoi sfarzi e la mondanità esclusiva di quell'epoca.

Immancabile uno sguardo alla Tour Eiffel, sempre splendida e maestosa, specialmente di sera, monumento che da subito fu brutalmente contestato, ma si sà, il nuovo a volte spaventa e non piace, ma ora è uno dei monumenti più visitato e fotografato al mondo, e fidatevi dal vero è tutta un'altra cosa.


Questa volta sono anche riuscita a visitare uno dei grandi musei parigini, il Musée d'Orsay, che dire? Bellissimo !!!
Sia la struttura, recuperata da una stazione ferroviaria che fu inaugurata all'inizio del '900 per un'esposizione universale, che i quadri esposti lasciano a bocca aperta . . . inutile spiegare quello che si prova trovandosi di fronte alle ballerine di Degas o al famosissimo Le déjeuner sur l'herbe di Manet . . . emozioni uniche!!!


Visto che di belle emozioni non se hanno mai abbastanza, Bimbola ha visitato anche la casa di Monet a Giverny...un paradiso dei sensi, il periodo certo è più che indicato per visitarla perché il giardino è tutto in fiore...tranne le famosissime ninfee ahimè che, quanto mi hanno detto, sbocciano in settembre.


La sensazione era quella di essere immersi in quadro di Monet, il tempo si ferma e si assapora l'atmosfera con la quale deve aver lavorato il Maestro, il giardino ha dei colori stupendi e gli accostamenti dei fiori lo rendono unico.
Anche la casa è visitabile, lo studio del Maestro, la cucina (tutta sui toni del blu), la sala da pranzo (sui toni del giallo) e poi le camere da letto e vari angoli bellissimi con vista sul giardino . . . Bimbola non voleva più venire via, colori pastello, pizzi alle finestre, fiori . . .  insomma voleva rimanere lì . . .

. . . l'unico modo per schiodarla è stato proporle di mangiare qualcosa, così essendo a Parigi ha provato un Croque Madame . . . beh buono, ma certo l'Italia è un'altra cosa!!!

Ancora emozioni nel bellissimo quartiere di Montmartre, sarà che Bimbola è condizionata dal fascino de La Bohème sogna di vivere in una soffitta e di dipingere i tetti di Parigi...eh vabbè lasciamola sognare...



Purtroppo il tempo anche questa volta era troppo poco per una città così piena di attrattive, musei, monumenti, ecc ... ma questa è una buona scusa per tornarci e scoprire ogni volta nuove cose ed imparare a conoscerla sempre meglio.

A presto M.